Radda in Chianti - Siena
Radda in Chianti (SI)
 
Home
Radda in Chianti
Come arrivare
Raddainchiantilife.com

RADDA IN CHIANTI
Situato nel cuore delle colline del Chianti, il territorio di Radda ha conservato intatto il suo fascino da tempo immemorabile. Negli anni '50 ha conosciuto I' abbandono delle sue terre e dei suoi casolari, ma con la riscoperta degli anni '70 i vecchi terrazzamenti a viti ed olivi oramai incolti hanno lasciato il posto ad una coltura più intensiva ed estesa con la conseguente ripresa in attività delle numerose Aziende Agricole grandi e piccole presenti nel territorio (interamente compreso entro i limiti del Chianti Classico). A fianco della produzione di vino ed olio, di cui sono note le ottime qualità, si sono andate affermando negli ultimi anni nuove attività nel campo dell'artigianato e della piccola e media industria, in particolare nel settore edile, del mobile, del cotto tradizionale e della ceramica.
Radda in Chianti (SI) Tuscany - Italy
CENNI STORICI
Le origini di Radda risalgono al 2000 a. C. quando sulla cima del Poggio alla Croce si stanziò un gruppo umano, resti dell'antico villaggio ed alcuni reperti sono stati riportati alla luce negli ultimi anni. Dei successivi insediamenti del popolo etrusco rimangono poche tracce, visibili ancora oggi nelle fondamenta di alcuni antichi casolari e nei ritrovamenti dei reperti in cotto. Nel V sec. d. C. quando l'impero romano cadde a causa delle invasioni dei barbari, il Chianti era formato da piccoli villaggi di 5 o 6 case i cui nomi risuonano ancora oggi: Radda, Monterinaldi, Volpaia, Castelvecchi, Albola. Nel IX -X sec., con l'assestarsi della società feudale iniziò I'incastellamento del Chianti che era a quei tempi in mano ai conti Guidi e ai Marchesi di Toscana; Radda cominciò a popolarsi e ad accrescersi.
Tuscany - Radda in Chianti
Nel 1100 Radda era il centro più popolato ed importante fra quelli intorno, data anche la sua collocazione centrale e la vastità delle terre che poteva controllare. Dal momento della nascita dei Comuni e fino al 1500, Radda si trovò al centro dei conflitti tra Siena e Firenze: quando la Repubblica di Firenze, a partire dalla metà del XIII secolo organizzò i popoli del suo contado in "leghe", il territorio del Chianti andò a formarne una delle maggiori. Capoluogo di un terziere e poi dell'intera lega fu il Castello di Radda che divenne sede del Podestà. Il seicento è stato definito il secolo del Chianti perche è da allora che veniva conosciuto grazie al suo vino che già da metà del '500 viene esportato in Inghilterra. Nascono in quegli anni anche le fattorie e le ville signorili dei proprietari che venivano a trascorrere il periodo estivo in vacanza, basta ricordare la famiglia Strozzi o i Pazzi di Firenze.
MONUMENTI ED ITINERARI
Oggi l'antico castellare di Radda racchiude entro le cerchia delle sue mura il vecchio borgo medievale rimasto intatto. Si può ancora ammirare il palazzo del Podestà, al centro del paese, costruito nel '400 con al suo interno un bell'affresco cinquecentesco. Di grande interesse sono gli stemmi esterni del Palazzo, datati dal '400 al '700. Di fronte al Palazzo Comunale la Chiesa di San Nicolò con al suo interno un Crocifisso ligneo del 1500 molto venerato dalla popolazione. Di notevole interesse la piazzetta del Castello, il Camminamento Medioevale, la Ghiacciaia Granducale e la passeggiata delle mura. Nei dintorni il Convento Francescano di S. Maria in Prato, la cui storia prende l'avvio nel Medioevo, ristrutturato nel settecento, che ospita un'opera di grande valore la "Madonna con bambino" di Neri di Bicci datata 1474, il borgo medioevale di Volpaia dove sorge un edificio religioso decisamente insolito, la Chiesa di Sant'Eufrosino detta la "Commenda" ( 1443), i castelli di Albola e Monterinaldi, il Borgo di Badia Montemuro detto la "Badiaccia".
Radda in Chianti, Tuscany
Una significativa testimonianza dell'antica organizzazione religiosa viene dalla Pieve di S. Maria Novella che, per quanto rifatta interamente il secolo scorso, mantiene l'impianto originale, come dimostrano i ricchi capitelli romanici, interessante il fonte battesimale con piastrelle maiolicate di scuola robbiana. L'abitato di Radda in Chianti e situato ad un altitudine di circa 530 m., il suo territorio ha un'estensione di circa 80 chilometri quadrati e conta circa 1600 abitanti.

Testi e foto gentilmente concessi dalla Pro-Loco di Radda in Chianti      powered by RTD